Oramai diventa sempre più evidente che LA VERGOGNOSA CAMPAGNA POLITICA DEL VATICANO ha uno scopo ben preciso. Proseguono infatti senza sosta gli articoli, le dichiarazioni e gli atti del pontefice nel tentativo di alimentare rancori ed accanimento verso l’Oriente, proprio come fu a suo tempo verso il Saraceno. Il tentativo è di ALIMENTARE NUOVAMENTE GLI ANIMI VERSO UNA NUOVA CROCIATA. Ieri era il saraceno oggi è ISIS e l’Islam.

Una crociata che evidentemente verrà appoggiata da tutti i governi che con le recenti emigrazioni vedono la possibilità di realizzare nuovi feudi e benefici commerciali e in materie prime. Il sollevarsi degli animi sempre più vicino e maturo nella cittadinanza e negli abitanti dell’Europa, in particolare qui in Italia, permette a costoro di sfruttare l’onda del disagio che si sta producendo. Disagio prodotto evidentemente intenzionalmente evitando di trovare strumenti adatti per accogliere questi profughi delle guerre. L’odio è oramai alle porte: le persone sono state convinte che è in atto un invasione.

Questo che segue è uno dei tanti commenti sempre dello stesso tono che si possono trovare sotto il presente articolo apparso su Repubblica, evidentemente di parte governativa, la quale modera i commenti secondo un criterio particolare; commento che riscuote indiscutibile successo come gli altri che lo seguono.

Dice GI MI (è il nickname di chi ha postato il commento): “Questi ipocriti non debbono assolutamente entrare in EU e dovrebbero essere espulsi anche dalla NATO per la persecuzioni dei Curdi e la collusione con l’ISIS“.

Come ho già avuto modo di dire nel momento in cui saranno riusciti a farci credere che il nemico è Isis e Isis è l’Islam, cosa pensate che ci diranno per convincerci a combatterli? Facile. Riposto qui gli estratti dell’epoca relativi al genocidio dei Catari avvenuto per mano crociata e per ordine pontificio Vaticano, parti che ho riportato anche come commento all’articolo di Repubblica sopra evidenziato, commento che forse il giornale trova scomode da pubblicare, mentre approva, postato nella stessa ora, il commento GI MI. Gli altri commenti non sono di tono minore.

Ovviamente nemmeno a me fa particolarmente impazzire la politica del primo ministro Turco e non per via del genocidio Armeno, che nessuno nega, ma per il modo di opprimere il popolo Turco. Il punto è sempre lo stesso: l’uso ipocrita e politico dei fatti; ipocrita perché il realtà non frega a nessuno di questi signori del massacro degli Armeni, se gli fosse importato qualcosa sarebbero intervenuti quando serviva.

Con queste parole nel marzo del 1208 Papa Innocenzo III spronò il mondo cattolico alla Crociata contro l’eresia catara:

“Orsù, soldati di Cristo, orsù valorosi cavalieri della milizia cristiana. Vi muova il generale gemito della Santa Chiesa, vi accenda il pio zelo di punire una così grande ingiuria recata al vostro Dio! Affrettatevi ad abolire la perfidia eretica, attaccando i suoi seguaci con maggiore sicurezza che i Saraceni, perché sono peggiori di essi“!

State attenti gente perché questi ci vogliono portare ancora una volta in una vera e propria guerra santa. Cercate di ricordare bene per quale ragione i pontefici facevano le crociate, non c’entrava la religione, c’entrava l’egemonia nel mediterraneo e nel medio oriente, c’entrava l’imposizione di un pensiero unico, la visione di un unico Dio è solo lo strumento per caricare di significato qualcosa che ha connotazioni puramente egemoniche e di detenzione del potere. La volontà papale è sempre stata quella di diventare l’unico punto di riferimento, non solo per il cristiano, ma per tutti gli altri credenti, arrogandosi il diritto di essere l’unica chiesa legittima.

La Chiesa Romana è da sempre assiduamente impegnata sul piano politico, lo Spirito è in secondo ordine o per modellare le folle, cercando seguaci che possano sostenerli e dargli consenso, Se una volta per fare questo c’era anche un ricorso alla violenza, negli ultimi secoli, dopo la caduta e l’annessione al regno d’Italia (solo formalmente) con la breccia di porta Pia, il ricorso alla violenza è stato delegato ai governi che il Vaticano pilota con arguzia. A cosa pensate che servano i patti lateranensi?

Vi siete dimenticati il papa Polacco eletto per questioni puramente opportunistiche durante gli scontri di Varsavia organizzati da Sindacato dei Lavoratori  “Solidarność” e con l’utilità di creare imbarazzo all’URSS e costringerla ad arretrare? URSS che in quell’occasione mostrò per la prima volta il volto umano di Michail Gorbačëv, il quale creò a sua volta l’imbarazzo al presidente USA cow boy, noto attore del cinema, di religione cristiana presbiteriana ed ex democratico Ronald Regan.

Non fatevi imbambolare dal lifting francescano, è sempre la stessa chiesa, una Chiesa protesa agli affari materiali ed orientata a nascondersi dietro gli sfarzi di un “vergognoso” giubileo straordinario, il cui scopo è anche quello di far dimenticare gli scandali della pedofilia ed attrarre un pò di “utenza” alla causa cattolica. Guardate che questi non hanno smesso di avere velleità politiche e temporali, non hanno mica mandato giù che sono stati spodestati e che il Vaticano non ha più lo scettro in mano come un tempo. Il lupo perde il pelo, ma non il vizio (saggezza popolare). Quanto segue è un estratto della voce di Wikipedia sulla città del vaticano:

La Città del Vaticano è un’enclave nel territorio dell’Italia inserita nel tessuto urbano della città di Roma. Nello stato vige un regime di monarchia assoluta[16] elettiva di tipo patrimoniale[17] con a capo il papa della Chiesa Cattolica. La lingua ufficiale è l’italiano, mentre il latino è la lingua ufficiale della Santa Sede. Lo Stato della Città del Vaticano batte moneta propria, ma per effetto dell’unione doganale e monetaria con l’Italia adotta l’euro che negli otto tagli delle monete metalliche riportano nella faccia nazionale l’effigie del papa regnante.

Già, avete letto bene <<un regime di monarchia assoluta elettiva di tipo patrimoniale e che batte moneta propria>>. “monarchia assoluta”? “batte moneta propria”? Perchè? Adottare l’euro sulle cui monete metalliche riportano nella faccia nazionale l’effigie del papa regnante, significa che usufruiscono del Signoraggio bancario, cioè del fatto che la differenza tra il costo effettivo, in termini di materie prime e per produrre una moneta, ed il valore nominale, il ricavato finisce nelle casse vaticane.

Altra cosa sul fomentare l’odio e a quali conseguenze porta. Pensate veramente che tra i commentatori dell’articolo de “La Repubblica” o tra i ferventi credenti in Dio non ci saranno persone pronte ad esclamare le stesse trionfali parole espresse dai legati pontifici Milone e Arnaud Amaury a proposito del massacro di Béziers? Cosa penserete che accadrà se si continuerà a fomentare gli animi con tutta questa campagna di odio, di terrore e di fandonie sul fatto che siamo in guerra? Cosa faremo e cosa diremo il giorno cui qualcuno di questi “formidabili pensatori” (sono ironico) avrà dato fuoco in nome di Dio a qualche moschea o presidio o chissà cos’altro di percepito come estraneo o nemico? Pensate che solo perché le parole che seguono sono state pronunciate e i fatti ascritti risalgono al 1200 non possa più ripetersi?

Io credo e dico invece di si, soprattutto se gli uomini e le donne intelligenti smettono di sorprendersi dell’ignoranza e smettano di sorvegliare sul bisogno estremo di civiltà, onestà e maturità intellettuale. L’uomo non cambia solo perché si confessa la domenica, cambia se capisce l’orrore dei suoi pensieri e delle parole che pronuncia, pronuncerà ed ha pronunciato. Le seguenti parole risuonano ancora nella storia con accresciuto disgusto. E’ questo disgusto e questo orrore che ci permetterà di fermarci finché siamo ancora in tempo.

«la città di Béziers fu presa e poiché i nostri non guardarono né a dignità, né a sesso né a età, quasi ventimila uomini morirono di spada. Fatta così una grandissima strage di uomini, la città fu saccheggiata e bruciata: così la colpì il MIRABILE CASTIGO DIVINO».

STATE ALLERTA! SIETE AVVISATI!

Annunci

Un pensiero su “LA VERVOGNOSA CAMPAGNA POLITICA DEL VATICANO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...